Crea sito

Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5
L'abbazia di Montecassino/ The Abbey of Montecassino
La Cripta di Anagni/ the Crypt of Anagni
Il chiostro dell'abbazia cistercense di Casamari/ the cloister of the Cistercian Abbey of Casamari
Gaeta ed il suo mare/ Gaeta and the coast
Il giardino della Certosa di Trisulti/The garden of the Carthusian Monastery of Trisulti

Dott.ssa Anna Maria Priora

djGuida Turistica Abilitata per le Province di Frosinone e Latina. ....................................... Licensed Tourist Guide for Montecassino and its surroundings. ....................................... Cell/mobile+39.328.1965002 www.facebook.com/anna.priora annamaria.priora@gmail.com

cell/mobile +39 328 1965002

mail: annamaria.priora@gmail.com

Get Adobe Flash player

SP Simple Youtube

Contatta le Guide!!!

Inviate un elenco delle località che volete visitare, indicate anche il numero di giorni a vostra disposizione. Esigenze particolari (es gruppo di persone anziane, bambini ecc). Indicate anche il vostro NOME e numero di TELEFONO. Tutti questi dati verranno utilizzati al solo scopo di potervi ricontattare secondo le leggi sulla privacy. Scrivete il VOSTRO indirizzo Email nel formato xxxxx@yyyyy.xy
Email:
Descrizione dell'itinerario, giorni a disposizione, esigenze ecc (obbligatoria):

Inviami una copia per email
Una volta scritto il vostro indirizzo EMAIL e la descrizione dell'itinerario, cliccate su SUBMIT per inviarlo. Le Guide Turistiche la ricontatteranno nel più breve tempo possibile!

Facebook FanBox

The Battle of Monte Cassino (also known as the Battle for Rome ) was a long series of four battles , fought by the Allies with the intention of breaking through the Winter Line and seizing Rome.The only two roads leading to Rome, the Via Appia (Highway7) and Via Casilina (Highway 6), were fiercely defended by a series of German fortifications running across the width of Italy, from the west coast to the east coast called Winter Line,formed by the Gustav Line, the Hitler Lineand the Bernhardt Line. The Gustav Line, made it impossible for the Allies to advance without suffering heavy casualties because it was being anchored by Germans holding the Rapido, Liri and Garigliano valleys and the German positions were further secured by garrisons posted on every peak of the surrounding mountain
ranges.Dominating the landscape is Monte Cassino, towering to almost 1,700m (5,500 ft), surrounded bysmaller but no less imposing series of mountains. This natural terrain gave the Germans an excellent vantage point from which to observe and attack Allied positions. The Germans had not occupied the historic abbey of Monte Cassino, although they manned defensive positions set into the steep slopes below the abbey walls. In co-ordinated military operations, the British, French, Americans,Indian, New Zealanders, Moroccans, and Polish Regiments converged on key German strongholds in a long struggle that lasted several months and cost the lives of thousands of men. On 15 February, the monastery, was destroyed by 1,400 tons of bombs dropped by American bombers. Two days after the bombing,Germans took up positions in the ruins; the destruction caused by the bombing gave troops improved protection from air and artillery attack making it a more viable defensive position. From 17 January to 18 May, the Gustav defences were assaulted four times by Allied troops.It was not until the last phase of the Battle, when all other Allied efforts had failed so dismally, that the II Polish Corps, was finally called into action. Their mission was to capture Monte Cassino and Piedimonte, which up until then could not be achieved by any other military units. The Poles drove the German defenders from their positions but at a high cost.

La Battaglia di Monte Cassino (anche conosciuta come la Battaglia per Roma) fu una lunga serie di 4 battaglie combattute dagli alleati con l'intenzione di sfondare la Winter Line e raggiungere Roma. Le uniche due strade per arrivare a Roma, la via Appia (Statale 7) e la via Casilina (Statale 6) erano difese da una serie di fortificazioni tedesche che attraversavano l'Italia da est a ovest chiamate Winter Line, formata dalla linea difensiva Gustav, la Hitler e la Berhhardt. La linea Gustav rendeva impossibile procedere verso nord senza grandi perdite perché era ben posizionata sulle valli del fiume Rapido, Liri e Garigliano, e le posizioni tedesche erano oltretutto ben posizionate sulle alture attorno a queste valli. A dominare tutta questa area si ergeva Monte Cairo con i sui 1.700 metri di altezza con tutte gli altri monti attorno, come per esempio Monte Cassino. Questa posizione diede la possibilità ai tedeschi di osservare molto bene gli alleati e di attaccarli da posizioni dominanti, essi però non occuparono il monastero di Monte Cassino anche se trovarono attorno alle sue mura punti di osservazione e difesa. Con operazioni coordinate soldati britannici, francesi, americani, indiani, neozelandesi, marocchini e Polacchi si impegnarono insieme a distruggere le postazioni tedesche in una lunga lotta che durò molti mesi e costò la vita a migliaia di soldati. Il 15 febbraio il monastero fu distrutto da 1.400 tonnellate di bombe sganciate da bombardieri americani. Due giorni dopo il bombardamento, i Tedeschi occuparono il monastero di Monte Cassino poiché il bombardamento aveva creato rifugi moto sicuri dagli aerei e dall'attacco dell'artiglieria rendendo le rovine imprendibili. Dal 17 gennaio al 18 maggio la linea difensiva Gustav fu attaccata 4 volte dagli alleati, ma fu solo alla fine, quando gli attacchi alleati erano totalmente falliti che il II Corpo d'Armata Polacco fu chiamato ad intervenire. La loro missione era di liberare Monte Cassino e Piedimonte a tutti i costi. I Polacchi cacciarono i Tedeschi dalle loro posizioni chiave, ma con altissime perdite.

 

The Allies reached the German Gustav Line in Italy in mid-Jan 1943. British X Corps attacked first on 17 Jan 1944, crossing the Garigliano River near the coast on a 20-mile-wide front. Two days later, British 46th Infantry Division attacked near the junction of the Garigliano River and the Liri River but what was considered to be the main assault, conducted by US 36th Division, began shortly after sundown on 20 Jan 1944. Troops of US 141st Regiment and 143rd Regiment tryed twice to cross the Rapido River, but timely German counterattacks by German 15th Panzergrenadier Division caused heavy casualties. In these failed attempted to cross the Rapido River, US 36th Division suffered 2,100 casualties. On 24 Jan, US 34th Infantry Division, with French Moroccan colonial troops also in its ranks, crossed the Rapido River north of Cassino and engaged in bitter fighting for the following week, and on 1 Feb, troops of German 44th Infantry Division finally allowed the Allies a solid foothold on the previously German side of the river.

Fighting continued, and a renewed attack toward Monte Cassino was launched on 8 Feb, but after three days of heavy fighting and no apparent success, the assault was called off on 11 Feb.

Meanwhile, the Allies launched Operation Shingle which landed 36,000 men at Anzio, Italy on 22 Jan 1944. 

 

Gli Alleati raggiunsero la parte più occidentale della Linea Gustav in Italia a metà Gennaio 1943.  Il 10° Corpo Britannico attaccò inizialmente il 17 gennaio 1944 attraversando il fiume Garigliano su un fronte di 20 chilometri. Due giorni dopo la 46° Divisione Fanteria Britannica attaccò vicino la congiunzione dei fiumi Garigliano e Liri ma quello che fu considerato l'assalto principale, condotto dalla 36° Divisione Americana cominciò subito dopo il tramondo del 20 Gennaio.Le truppe del 141° e 143° Regimento cercarn 2 volte di attraversare il fiume Rapido ma un velocissimo contrattacco Fatto dalla 15°Divisione Panzer Tedeschi causò altissime perdite. In questi tentativi fallimentari Di attraversare il fiume Rapido, la 36° perse 2100 uomini. Il 24 Gennaio la 34 Divisione di Faneria Americana, con l'aiuto delle truppe Francesi Marocchine, attraverso il Fiume Rapido a nord di Cassino e incominciò un sanguinoso combattimento durato circa una settimana e il 1 febbraio le truppe tedesche permisero agli Alleati di porre una testa di ponte sul lato tedesco del fiume. I combattimenti cntinuarono e l'8 febbraio fu sferrato un grande attacco a Montecassino, ma dopo 3 giorni di grandi combattimenti ma nessun apparente successo gli Alleati si ritirano l'11 febbraio. Intanto gli Alleati lanciavano l?Operazione shingle con lo sbarco di 36.000 uomini sulle coste romane di Anzio e Nettuno, il 22 Gennaio 1944

 In an attempt to assert pressure on the Gustav Line in coordination with the attack on Anzio, Operation Avenger was launched. Similar to the first attempt to take Monte Cassino, the Allies, largely consisted of New Zealand and Indian troops in this offensive, suffered heavy casualties. Since the artillery fire came from up above, Allied leadership believed that the Germans must have observation posts near or within the Benedictine monastery. On 11 Feb, Brigadier Harry Dimoline, acting commanding officer of Indian 4th Division, requested aerial bombing of the monastery, which was passed on by Lieutenant General Bernard Freyberg to the air forces. The bombing was approved and conducted on 15 Feb, with 229 US heavy and medium bombers dropping 1,150 tons of high explosive and incendiary bombs, demolishing nearly all structures; Point 593, the German strongpoint beneath the abbey that the Allies attacked but failed to take in early Feb, was nearly untouched by the attacks. Interestingly, the Allies failed to immediately launch a major ground assault immediately after the bombing .With the Monte Cassino monastery in ruins and thus no longer of cultural and historical value, troops of German 1st Parachute Division moved in and precisely used it as an observation post as Allied leadership had feared. In the night of 17 Feb 1944, Indian 4th Division and the New Zealand Division attacked Monte Cassino in strength; a parallel attack by 28th (Maori) Battalion of the New Zealand Division successfully established a small bridgehead across the Rapido River, but this bridgehead would be lost again on the following day.

 

 

Nel tentativo di mettere pressione alla Linea Gustav in contemporanea con l'attacco ad Anzio, fu lanciata l'Operazione Avenger. Come nel primo tentativo di conquisare Montecassino, gli Alleati, che consistevano principalmente in Neozelandesi ed Indiani in questo caso, ebbero grandi perdite. Da quando il fuoco di artiglieria veniva dall'alto, gli Alleati si fecero l'idea che i Tedeschi avessero punti di osservazione nel Monastero.l'11 febbraio il brigadiere Harry Dimoline officiale di comando della 4° Divisione Indiana richiese il bombardamento aereo del monastero che fu richiesto dal Generale Bernard Freyberg alle forse aeree. Il bombardamento fu approvato e realizzato il 15 febbraio con 229 bombardieri americani pesanti e medi che sganciarono 1.150 tonnellate di bombe fortemente esplosive ed incendiarie che demolirono praticamente tutta la costruzione.Il Punto 593 da cui i Tedeschi tenevano d'occhio il monastero che gli Alleati avevano tentato di attaccare ma avevano fallito nel prendere ai primi di febbraio, non fu toccato dagli attacchi. Gli Alleati sbagliarono a non ordinare un attacco subito dopo il bombardamento. Con il monastero di Monte Cassino in rovina,non più faro di civiltà o cultura, le truppe tedesche della 1° Divisione Paracadutisti si spostarono nelle mura diroccate del monastero e lo osarono come punto di osservazione, proprio come temevano dli Alleati. Nella notte del 17 febbraio 1944, Gli Indiani della 4° Divisione e la Nuova Divisione Neozelandese attaccarono Montecassino in forze; contemporaneamente un attacco del 28° Battaglione Maori della Divisione Neozelandese stabilirono con successo una piccola testa di ponte atraverso il Fiume Rapido, ma fu di nuovo persa il giorno dopo.

 

 

The third Battle of Monte Cassino started with the attempt to take Monte Cassino on 15 March 1944 with an heavy bombardment. When the New Zealand tropps attacked, they met a stronger German defense that  what they had expected. Even if the initial attack did capture several positions including Castle Hill, Point 165 and Point 236, heavy rain stopped the Allies. By the end of the day on 17 March, the indian Gurkha troops where within 250 metrs from the monastery while New Zealand Troops were threatening to capture the town of Cassino. After some days the troops were tired and so on 23 march Alexander and Freyberg decided to pause the offensive.

 

La terza Battaglia di Montecassino inizio con il tentativo di prendere Montecassino il 15 Marzo 1944 con un pesante bombardamento.Quando le truppe Neozelandesi attaccarono trovarono una forte resistenza tedesca che non si aspettavano. Anche se l'iniziale attacco conquistò molte posizioni incluso Caste Hill. il punto 165 e il punto 236, la forte pioggia fermò gli alleati. Verso la fine del giorno il 17 marzo, le truppe indiane Gurkha si trovavano a 250 metri dal monastero mentre i Neozelandesi stavano tentando di occupare la città di Cassino. Dopo alcuni giorni le truppe erano esauste e così il 23 Marzo Alexander e Freyberg decisero di fermare l'offensiva

The fourth attack was to become the last on on Cassino.It was launched several weeks later in the night of 11-12 May. The Allies opened this operation with the heavy bombardment, and by the dawn on 12 May some of the Allied units had made significant advances, including the Indian 8th division in establishing a bridge over the Rapido River to bring forth tanks of Canadian 1st Armoured Brigade. During the Day of 12 May POlish troops captured point 593, while on 13 May the French troops captured Monte Maio. As German positions along the Liri River valley began to fall one by one, the Polish Corps launched what was to become the final attack on Monte Cassino. By the following day Anders and his troops took the ruins of the monastery

Il quarto attacco sarebbe stato l'ultimo su Cassino. Fu lanciato alcune settimane dopo nella notte tra 11 e il 12 Maggio. Gli alleati cominciarono questa nuova operazione con un pesante bombardamento e alla fine del 12 maggio alcune unità alleate avevano fatto prograssi molto significanti, anche gli Indiani dell 8°divisione che riuscirono a porre un pente sul fiume Rapido per far avanzare i carriarmati della prima Brigata Motorizzata. Durante il giorno 12 maggio, le truppe polacche  presero la quota 593, mentre il 13 maggio le truppe francesi presero Monte Maio. Appena le postazioni tedesche lungo il fiume Liri cominciarono a cadere le une dopo le altre, il Corpo Polacco lanciò  quello che stava per diventare l'attacco finale a Monte Cassino. Nei giorni seguenti Anders e le sue truppe occuparono le rovine del monastero.