Crea sito

Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5
L'abbazia di Montecassino/ The Abbey of Montecassino
La Cripta di Anagni/ the Crypt of Anagni
Il chiostro dell'abbazia cistercense di Casamari/ the cloister of the Cistercian Abbey of Casamari
Gaeta ed il suo mare/ Gaeta and the coast
Il giardino della Certosa di Trisulti/The garden of the Carthusian Monastery of Trisulti

Dott.ssa Anna Maria Priora

djGuida Turistica Abilitata per le Province di Frosinone e Latina. ....................................... Licensed Tourist Guide for Montecassino and its surroundings. ....................................... Cell/mobile+39.328.1965002 www.facebook.com/anna.priora annamaria.priora@gmail.com

cell/mobile +39 328 1965002

mail: annamaria.priora@gmail.com

Get Adobe Flash player

SP Simple Youtube

Contatta le Guide!!!

Inviate un elenco delle località che volete visitare, indicate anche il numero di giorni a vostra disposizione. Esigenze particolari (es gruppo di persone anziane, bambini ecc). Indicate anche il vostro NOME e numero di TELEFONO. Tutti questi dati verranno utilizzati al solo scopo di potervi ricontattare secondo le leggi sulla privacy. Scrivete il VOSTRO indirizzo Email nel formato xxxxx@yyyyy.xy
Email:
Descrizione dell'itinerario, giorni a disposizione, esigenze ecc (obbligatoria):

Inviami una copia per email
Una volta scritto il vostro indirizzo EMAIL e la descrizione dell'itinerario, cliccate su SUBMIT per inviarlo. Le Guide Turistiche la ricontatteranno nel più breve tempo possibile!

Facebook FanBox

Di solito i gruppi di turisti pensano di andare a Ponza e di vedere solo mare e cielo, senza sapere che la natura fa di certo la parte del leone su quest'isola, ma anche la storia ci e' passata ....ed ha lasciato le sue tracce. Affidatevi dunque ad una guida turistica che vi porti in giro per l'isola, vi mostri le varie cale, vi indichi gli scogli dai nomi bazzarri e vi racconti che nel periodo romano questi luoghi furono molto frequentati. A Ponza la presenza di una villa romana a Punta della Madonna, non e' un caso, villa talmente grande e ricca da avere una enorme peschiera coperta, detta oggi "grotte di Pilato" ed un'altra a breve distanza scoperta. Vicino alla villa, salendo al cimitero dell'isola che sorge oggi sui resti della villa, si nota uno strano appezzamento di terreno incolto, in discesa e dalla forma ovale. Si tratta di un Odeon, che permetteva agli abitanti della villa di sedersi e di seguire da li le battaglie nabali che si svolgevano nel braccio di mare davanti all'odierno porto. Non vi voglio tediare con tutte le vicende legati ai grandi martiri che arrivarono sull'isola, agli aremiti, ai navigatori e alle vicende legate all'unita' d'Italia, ma non posso che raccontarvi di Mussolini e del suo soggiorno a Ponza! Se a piedi dal porto proseguite verso destra e continuate a camminare lungo le calette lambite dalle onde, dopo una lunga galleria, una delle tante gallerie romane ancora utilizzate in tempo moderni, arriverete alla frazione di Santa Maria, dove lungo la strada si erge una costruzione gialla inconfondibile. In quel luogo il 25 luglio 1944 fu portato per 12gg Benito Mussolini, prima che venisse spostato sul Gran Sasso, da dove fu prelevato poi dai Tedeschi. Come vedete a Ponza ne sono avvenute di cose, anche se sembra una placida isola tranquilla e sorniona in mezzo al mediterraneo. Se organizzate una giornata a Ponza ricordatevi che con una guida turistica tutto assume un valore ed un significato diverso!

 

 


È la più famosa delle isole pontine ed è sicuramente la più interessante da tutti i punti di vista, perché coniuga magistralmente storia, cultura e natura. All’arrivo sull’isola passeggiata attorno al porto per vedere questa mirabile costruzione ideata dal maggiore del Genio Borbonico Winspeare e dall’ingegnere Francesco Carpi nel 1772. Se il gruppo vuole si può arrivare fino al cimitero di Ponza dove si gode di una vista mozzafiato sull’insenatura del porto. Successivamente giro dell’isola in bus, con fermte varie nei punti più significativi e nel pomeriggio tempo per percorrere il tunnel rimano che porta alla spiaggetta di Chiaia di Luna o per fare una gita in barca dalle piscine di Pilato ai faraglioni.